18 Dicembre 2017
[]

[]
[]
[]
[]

Mauro Vaglio, presidente Coa Roma assolto anche in appello. Giudici: "Nessun abuso in nomina consulente"

06-12-2017 16:28 - Avvocatura, Ordini e Professioni
Grande soddisfazione tra gli iscritti all´ordine di Roma per la assoluzione dell´avvocato Mauro Vaglio.

Dopo che la sua condotta era stata ritenuta assolutamente conforme a legge in primo grado, è stato assolto anche in appello il presidente del Consiglio dell´Ordine degli avvocati di Roma, Avvocato Mauro Vaglio.

Il presidente del Coa capitolino era stato accusato di abuso d´ufficio, in quanto, secondo la prospettazione della procura, egli, nell´esercizio delle funzioni di presidente del medesimo ente, illecititamente non avrebbe applicato il codice degli appalti nel procedimento per la nomina di un consulente per la comunicazione. La procura, pertanto, ritenendo integrato il reato di cui all´articolo 323 codice penale, ne aveva chiesto il rinvio a giudizio. Da qui la celebrazione del processo di primo grado, e, a seguito di sentenza non condivisa dal pm, del procedimento di appello.

I giudici di secondo grado hanno dichiarato ancora una volta che "il fatto non sussiste" e che quindi non vi era alcuna irregolarità nella nomina. Tesi che, come detto, era stata condivisa in primo grado dal gup Maddalena Cipriani al termine del giudizio abbreviato, in perfetta adesione alle tesi fatte valere dagli avvocati Carlo Arnulfo e Antonio Villani, difensori del presidente.

Una assoluzione, quindi, con la formula più favorevole per Mauro vaglio, che in queste ore è salutata favorevolmente dalle colleghe ed ai colleghi del forum capitolino i quali, d´altronde, non avevano certo fatto mancare all´avvocato Vaglio la propria solidarietà ritenendo totalmente infondata la tesi della procura.

All´avvocato e collega Mauro vaglio e ai membri del Coa di Roma le congratulazioni della redazione e dello studio.



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]