Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Assicurazione auto: riduzione dei premi per effetto del Covid-19 ?

incidente

​Nel corso della presentazione della Relazione annuale il Presidente dell'IVASS Daniele Franco, ha comunicato importanti informazioni sul fronte delle assicurazioni RCA e sulle conseguenze che l'ammontare dei premi potrebbero subire in favore degli automobilisti come conseguenza del lockdown per il Covid-19.

Ma che cos'è e quali sono i compiti dell' IVASS? L'Istituto per la Vigilanza sulle Compagnie Assicurative oltre ad essere l'Ente che autorizza le imprese all'esercizio dell'attività assicurativa, è anche l'Ente che esercita funzioni di vigilanza nei confronti delle imprese di assicurazione e dei gruppi assicurativi. Svolge funzioni di controllo diretto a garantire un'adeguata protezione dei diritti degli assicurati e degli aventi diritto alle prestazioni assicurative; controlla che le compagnie assicurative operino con trasparenza e correttezza nei confronti della clientela e assicura la stabilità del sistema assicurativo e dei mercati finanziari.


Fatta questa breve premessa sui compiti dell' IVASS, andiamo subito a conoscere cosa di importante ha riferito ieri il Presidente Daniele Franco durante la presentazione della settima Relazione annuale. Dopo  aver illustrato i dati generali del comparto assicurativo e rassicurato sulla tenuta del sistema assicurativo italiano che ha registrato per il 2019 una raccolta di premi pari a circa 140 miliardi con un aumento rispetto al 2018 di circa il 4%, il Presidente si è soffermato sugli effetti che la pandemia ha avuto nel periodo febbraio-maggio 2020 sul comparto assicurativo e sui consumatori.

Ha detto che " Molte compagnie hanno fornito prime risposte e adottato misure a sostegno della clientela, tra cui: la sospensione o la proroga del pagamento dei premi, il blocco delle azioni di recupero dei premi non pagati e delle franchigie, l'estensione di garanzie, l'offerta di servizi aggiuntivi e più recentemente la restituzione di una parte del premio r.c. auto. La riduzione forzata della circolazione ha avuto un impatto in termini di riduzione della frequenza dei sinistri, che nostri studi hanno stimato in circa il 50 per cento, consentendo di quantificare per le compagnie un risparmio medio variabile tra 36 e 41 euro per polizza".

Ha poi proseguito che se i dati confermeranno la riduzione dei sinistri per i mesi successivi, è chiaro che  dovranno concretizzarsi delle misure di ristoro per gli assicurati con una considerevole diminuzione dei premi per la r.c.a.


Alla luce dei dati registrati dunque la tendenza che già si era consolidata con la riduzione dei premi assicurativi, negli ultimi sei anni di circa il 22 per cento dovrebbe ulteriormente  rafforzarsi con un ulteriore riduzione dei premi per effetto del lockdow dovuto al Covid-19. 

Dobbiamo considerare questa prospettiva di ulteriori riduzione dei premi assicurativi una buona notizia? Certamente sarà una buona notizia per gli assicurati e i consumatori in generale, ma a questo punto per averne conferma dobbiamo attendere almeno alcuni mesi prima che gli effetti potranno concretizzarsi.

Si allega qui di seguito il testo integrale delle Considerazioni del presidente dell'IVASS.


 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Minori: sì allo stato di adottabilità se manca una...
Bonus Vacanze pubblicate le Linee Guida dall’Agen...