Il nostro portale è totalmente free: sostienici cliccando su MiPiace. Riceverai le news più importanti.

Tutti i films contenuti in questa raccolta sono stati raccolti da Agostino La Rana nel suo libro Il Cinema Forense, edito per i tipi di YouCanPrint nel 2017 e con edizione aggiornata del marzo 2018 (prefazione di Michelangelo Pascali) che ringraziamo per la sua disponibilità a consentire la pubblicazione di brani in questo portale. La Rana è autore di due legal thriller, "L'Onorario" e "De cuius" e tra gli amministratori della pagina Fb L'avvocato nel cinema, nella letteratura e nelle arti figurative, un importante punto di riferimento per la problematica disciplinare nei social. Chiunque può collaborare all'ulteriore crescita della Galleria (che, al momento, propone circa 105 films) inviandoci ulteriori opere, con eventuali commenti, alla casella email portale@avvocatirandogurrieri.it - Facciamo presente che è stata mantenuta la sistematica del libro, fondato - a parte alcune eccezioni - sul commento di gruppi omogenei di films (ed è questa la ragione per cui il commento di quasi tutte le opere non è limitato a quella in trattazione ma ne richiama altre; scelta necessitata per mantenere l'integrità del ragionamento, ma anche utile per consentire all'internauta approfondimenti e richiami. Il trailer di ogni film è, invece, tratto, secondo lo stile della condivisione dei contenuti, da Youtube.

In ultimo, abbiamo chiesto ad Agostino com'è nato il suo libro sul cinema forense. Riportiamo la risposta:

"Il 10 febbraio del 2013 pubblicai un sondaggio nel gruppo facebook ”Sei un avvocato se … ”, gruppo che considero il “padre” di tutti i gruppi per avvocati a carattere goliardico. Il sondaggio poneva una semplice domanda:”Qual è il film sugli avvocati che ti è piaciuto di più ?”. Per la cronaca, risultò vincitore “L’avvocato del diavolo”. Ebbe così inizio, ufficialmente e pubblicamente, il mio interesse per il cinema forense e la sua divulgazione. Il 18 ottobre del 2014 fondai il gruppo facebook “L’avvocato nel cinema e nella letteratura”, con il proposito di censire e recensire tutti i film sulla professione di avvocato, nonché di offrire uno spazio agli avvocati scrittori (come me: ho scritto due legal thriller) e alla narrativa sugli avvocati. Con il tempo, il gruppo ha ampliato i suoi interessi, per esempio ai dipinti sugli avvocati, grazie soprattutto alla collega Alessandra Di Loreto. Ma, soprattutto, il gruppo ha raggiunto quasi 3.600 iscritti, molti dei quali stranieri (tra i quali mi piace ricordare uno dei più attivi, lo spagnolo Santiago Yanes), grazie ai quali ho potuto completare quel censimento sul cinema forense, compendiato in un e-book omonimo, pubblicato da Youcanprint. Ora sta per iniziare una nuova fase: quella della divulgazione, nelle università, negli ordini forensi territoriali e su blog giuridici. Il diritto e le professioni giuridiche raccontate utilizzando il cinema come strumento didattico".