Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Il deficit culturale e la comunicazione

ROSA_3x2

  In previdenza e finanza vi è un deficit culturale enorme e quindi la comunicazione ha un ruolo essenziale perché comunicare efficacemente significa sapersi spiegare in ogni situazione con qualsiasi interlocutore, significa instaurare con gli interlocutori relazioni soddisfacenti, significa entrare in sintonia con i propri interlocutori cioè saper ascoltare rispettando i diritti di chi sta di fronte.

Fiducia e comunicazione sono le due leve sulle quali puntare per riavvicinare gli avvocati al tema previdenziale e portarli a realizzare la scelta giusta.
Alla base della esigua diffusione culturale previdenziale c'è la mancanza di una efficace comunicazione.
Cassa Forense ci ha provato aprendo la pagina Facebook ma lo scarso numero di adesioni e la povertà dei contenuti ne certifica l'insuccesso.
D'altra parte un efficace processo di conoscenza passa attraverso la costruzione del consenso con una comunicazione basata su trasparenza, veridicità e immediatezza delle informazioni, positive o negative che siano e questo è il concetto di base della proposta vincente.

Esempio pratico per farmi capire.

Cassa Forense, sulla propria pagina pubblica di Facebook, il 23 novembre 2018 alle ore 17:22 ha dato notizia che il comitato dei Delegati aveva appena approvato il regolamento unico della previdenza forense.
Richiesto della pubblicazione del testo, il responsabile della pagina ha così risposto: «Fino all'approvazione definitiva da parte dei Ministeri, no».
Un utente ha commentato: «Cari Delegati, la trasparenza non vi appartiene. Regime romano. Quello del Marchese del Grillo. Evviva la democrazia».
Interpellati i Delegati si sono giustificati affermando di non poter dire nulla per non violare il Codice Etico e Deontologico di Cassa Forense e il cerchio così si chiude ma questo è lo stato dell'arte!
Nel merito: oggi l'atelier di Cassa Forense dispone di due sole taglie quando servirebbe una linea drop 11 per garantire previdenza e assistenza a tutti gli iscritti obbligati ex lege n. 247/2012.

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Come una freccia dall'arco scocca
NASpI: indennità mensile di disoccupazione

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli