Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

"Io sono un guerriero e combatto, cado e mi rialzo". La poesia di Giuseppe, in lotta contro il cancro, è un inno alla vita

Screenshot_20190506-225129_Facebook

 "Io sono un guerriero e combatto con forza, io sono un guerriero arruolato in una battaglia che mai avrei voluto combattere...io cado e mi rialzo...io sono un guerriero in un esercito di gente normale.."

Una poesia, quella di Giuseppe Capozzi, 55 anni, di Portici, che acquista un valore particolare perchè lui è un ammalato, di cancro, da sei anni in cura presso il Pascale di Napoli per un tumore che lo ha colpito prima al polmone e poi al cervello, ma non ha mai determinato in lui la perdita della speranza, Giuseppe ha così pubblicato questa poesia, rilanciata sulla pagina facebook dell'Istituto dei tumori di Napoli, con un risultato eccezionale: oltre 10mila persone hanno messo un like e in migliaia hanno condiviso.

Guerriero anche io... siamo tutti guerrieri...uniamoci contro il cancro... si legge nei numerosi commenti alla poesia scritta quasi tutta in napoletano.

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Produrre documenti nuovi in appello è possibile, e...
Insegnanti nel 2019: se dai i compiti sono troppi,...