Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Napoli, protocollo Bcc-Coa: banca anticiperà crediti da patrocinio a spese Stato.

avvocati2

Mancano pochi giorni al rinnovo del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Napoli, e al termine di una campagna elettorale fortemente contrastata anche per la determinazione di alcuni candidati a candidarsi ugualmente in violazione dei principi stabiliti dalle sezioni unite della Suprema Corte di Cassazione - ed ecco il botto. Per alcuni una iniziativa strettamente elettorale da parte del presidente dell'Ordine uscente Maurizio Bianco e del gruppo dirigente, per altri una iniziativa che, pur se collocata in extremis rispetto al mandato elettorale, e comunque meritevole di considerazione.

Sta di fatto che si tratta di una iniziativa che, a quanto è dato sapere, è tra le prime in Italia, per adesso circoscritta sotto il profilo territoriale, in quanto riservata esclusivamente agli avvocati iscritti al Foro di Napoli, ma che, in caso, altamente probabile, di un suo successo, potrebbe ampliarsi ad altre regioni del paese. 

È stata presentata ieri, al nuovo Palagiustizia partenopeo, la convenzione tra la Banca di Credito Cooperativo e l'ordine degli avvocati di Napoli, mediante la quale istituto di credito garantirà, previa apertura di un conto corrente da parte degli iscritti, le anticipazioni delle somme dovute, a titolo di compenso, dallo Stato ai medesimi legali a fronte delle prestazioni di patrocinio a spese dello Stato. Basterà produrre, oltre ai documenti di rito necessari all'apertura di un conto corrente, il titolo esecutivo da cui ha origine il credito perché la banca proceda al anticipazione delle somme, con indubbi vantaggi per i legali, costretti, al momento, ad attendere i tempi elefantiaci dello Stato, che vanno in media ben oltre l'anno, e ad un costo tutto sommato contenuto, pari al 5% l'anno.

 A presentare una iniziativa  che è una sorta di apripista, Maurizio Bianco e Amedeo Manzo, rispettivamente presidente  dell'Ordine degli Avvocati, e presidente della BCC.

Maurizio Bianco ha dichiarato con soddisfazione che "Questo è l'ultimo degli obiettivi raggiunti ma è certamente quello più importante della mia presidenza. Volevo ridare respiro ai professionisti napoletani, e specialmente ai più giovani, che operano in un contesto economico "difficile", dove il patrocinio a spese dello stato è, spesso, l'unico modo per consentire una difesa ai più deboli. Inseguivo da tempo questo risultato e finalmente ci sono riuscito, grazie alla sinergia con Amedeo Manzo e la BCC, che deve continuare"

Per il Presidente della BCC Napoli Amedeo Manzo: "La BCC è da sempre vicina alle esigenze dei professionisti e delle imprese, per la rinascita del tessuto economico del nostro territorio. Questa iniziativa si pone in linea con i nostri obiettivi. L'avvocato che vorrà, potrà avere immediatamente a disposizione sul conto corrente – con costi davvero irrisori – i compensi liquidati per gratuito patrocinio, senza attendere i tempi della burocrazia."

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Cassa Forense: saldo e stralcio contributi previde...
Alluvione e straripamento canale demanio regionale...