Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

"Nino Di Matteo sia reintegrato nel pool". 118 magistrati al Capo dello Stato: "Temiamo per la sua vita"

Screenshot_20190624-194948_Chrome

 "Pur non avendo intenzione di sindacare un provvedimento che, peraltro, non è stato diffuso nel dettaglio, e che dunque neppure conosciamo, né volendo in alcun modo ingerirci nelle competenze del procuratore nazionale antimafia sentiamo tuttavia l'esigenza di esprimere il forte turbamento che la notizia dell'estromissione del dottor Di Matteo ha provocato in tutti noi. Forte turbamento, non solo per la stima e l'ammirazione che riponiamo nei confronti del collega, per lo spirito di abnegazione, i sacrifici personali e familiari, l'elevato senso delle istituzioni, l'eccelso grado di professionalità e l'equilibrio, che lo hanno contraddistinto in tutta la sua carriera e che ne fanno uno dei magistrati più in grado di trattare la materia in questione, ma soprattutto perché temiamo che tale estromissione possa delegittimarlo agli occhi della criminalità e del potere mafioso, acuendo ulteriormente i già elevatissimi rischi per la sua incolumità".

Si tratta di alcuni dei passaggi, anticipati dal quotidiano La repubblica, che ben 118 magistrati italiani  hanno  scritto in una  nota  firmata da tutti loro indirizzata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura David Ermini per chiedere loro la reintegrazione nel Pool Antimafia di Nino Di Matteo, Sostituto Procuratore della Repubblica che era stato estromesso dal nucleo su iniziativa del Procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho, a causa di un'intervista rilasciata ad Atlantide.
I magistrati, con la nota in esame hanno chiesto al Consiglio Superiore "eventualmente anche con la fattiva partecipazione del procuratore nazionale antimafia, che si possa favorire una composizione costruttiva della vicenda, affinché il dottor Di Matteo venga al più presto reinserito nel pool sulle stragi a cui era stato destinato".

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Riforma dell'ordinamento giudiziario, Camere penal...
Durata matrimonio determinante per riconoscimento ...