Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

"Non ho beni al sole se non la mia testa e l'unica poltrona che ho è quella del mio studio"

caravita

Quando parlo degli avvocati, non parlo di titoli, parlo di sentimenti, di modi di essere, di carichi di pensieri, di stanchezza fisica e mentale, di lunghi discorsi in solitudine con se stessi, di sorrisi che non si vedono più. Parlo di uomini e donne che hanno fatto i corsari nei Tribunali: non pirati, corsari. Come il Corsaro Nero. Parlo di uomini e donne che per anni hanno incrociato le lame con correttezza ed empatia. Parlo del "mio" mondo, ormai lontano. E parlo della chiara, netta sensazione, piantata come una lama nello stomaco, che alla parola "diritto" sia stata sostituita la parola "denaro".

E tutto quello che ho sognato, inseguito, desiderato, sperato, si è disciolto come neve al sole. Ma è un sole pallido, malato, e la neve invece è bianca e pura.

Buon lavoro, amici miei. Le case sulle scogliere sono nei miei sogni, cioè nei sogni di uno che ha creduto a tutto quello che gli hanno detto, che ha fatto un sacco di fesserie, che sa perfettamente che le cose buone che ha fatto sono nel dimenticatoio, che le cose cattive che ha fatto sono lì, che gli puntano il dito addosso.

Non ho beni al sole, se non la mia testa e questo lavoro che non esiste più. E la salute, che grazie a Dio non manca.

Ma in questo turbinio di ricorsi, controricorsi in questa infinita lotta per la poltrona,in questa ipocrisia senza fine che non finirà mai, in questo trionfo di riforme insulse, di rinvii, di Tribunali senza carta per le fotocopie, senza spille per le spillatrici, di ragioni spiegate al vento, di torti non riparati, dobbiamo ricordarci tutti che l'unica salvezza per chi entra in un palazzo di Giustizia è aver un buon avvocato.

E un buon avvocato è colui che sa ascoltare, che sa compatire, che sa sospendere il giudizio, che conosce le strade tecniche e quelle del cuore, che studia e si prepara, che sa essere duro senza essere spietato. Non ci sono vestiti gessati e tailleur eleganti che tengano: un avvocato vero porta la sua professione nel cuore e nella testa, anche quando è povero. 

Ci sono solo l'avvocato, l'assistito, e la legge. E l'avvocato affronta tutto questo da solo, in equilibrio su realtà.giustizia, preparazione.

E fino a quando questo equilibrio regge, è un miracolo irripetibile: habent sua sidera lites.

Buon lavoro a tutti.

Giuseppe Caravita di Toritto

Avvocato, uno dei tanti

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Giordano Bruno, martire dell'Inquisizione: "Dell'a...
Diritto di visita: alt della Cassazione a un regim...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli