Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Per quest’ anno niente dichiarazione dei redditi: ecco i soggetti che non sono obbligati alla UNICO 2018 e 730/2018.

Vacanza-190426

 Sarà cura dei Professionisti abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni dei redditi , valutare o meno la necessità di elaborare e presentare i modelli dichiarazioni Unico e 730 relativi ai redditi prodotti nell'anno 2017. Non tutti avranno l' obbligo di fare la Dichiarazione dei Redditi

I contribuenti che non sono obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi sono quelli che nel 2017 hanno avuto:

  • solo redditi da lavoro dipendente o da pensione;
  • solo redditi derivanti da rapporti di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto.
  • solo redditi da lavoro dipendente o da pensione oltre al reddito dell'abitazione principale con le sue eventuali pertinenze (per le quali non è dovuta l'Imu) e redditi di altri fabbricati non locati situati obbligatoriamente in un Comune diverso da quello in cui si trova l'abitazione principale.

Queste tre situazioni sono esenti dall'obbligo di presentazione della dichiarazione solo se i redditi sono stati corrisposti da un unico sostituto d'imposta obbligato a effettuare le ritenute d'acconto oppure, in caso di più sostituti, l'ultimo li ha certificati effettuando il conguaglio delle imposte a fine anno.

Possono evitare di presentare la dichiarazione anche coloro che nel 2017 hanno avuto esclusivamente:

  • redditi esenti, ad esempio le rendite Inail per invalidità permanente o per morte, le borse di studio, le pensioni sociali, le indennità d'accompagnamento, gli assegni per i ciechi, i sordi e gli invalidi civili;
  • redditi su cui hanno già pagato le tasse, tramite ritenute alla fonte, quali: gli interessi sui conti correnti bancari o postali o i redditi derivanti da lavori socialmente utili;
  • redditi soggetti a imposta sostitutiva come gli interessi sui BoT (Buoni ordinari del Tesoro) o sugli altri titoli del debito pubblico;
  • redditi derivanti dal possesso dell'abitazione principale con sue eventuali pertinenze e altri fabbricati non locati situati obbligatoriamente in un Comune diverso da quello in cui si trova l'abitazione principale.

 Esistono poi casi di esonero dall'obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi che dipendono dal reddito. Non deve presentare il 730 chi possiede:

  • solo redditi di terreni e/o fabbricati, comprese l'abitazione principale e relative pertinenze (per le quali non è dovuta l'Imu), per un totale complessivo di massimo 500 euro;
  • un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro nel quale sia incluso un assegno periodico corrisposto dall'ex coniuge. Non si considera l'assegno relativo al mantenimento dei figli. Nel reddito complessivo non si calcola quello derivante dall'abitazione principale e dalle sue pertinenze;
  • un reddito complessivo inferiore a 4.800 euro che includa uno dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente per i quali la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro: ad esempio, le collaborazioni occasionali pagate con ritenuta d'acconto;
  • un reddito complessivo inferiore a 28.158,28 euro derivante dai compensi erogati a chi pratica attività sportiva dilettantistica;
  • un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro in cui sia incluso un reddito da lavoro dipendente, assimilato o da pensione (nel reddito complessivo non si calcola quello derivante dall'abitazione principale e dalle sue pertinenze);
  • un reddito complessivo inferiore a 7.500 euro che includa un reddito da pensione e redditi da terreni (se ci sono) per un importo massimo di 185,92 euro (nel reddito complessivo non si calcola quello derivante dall'abitazione principale e dalle sue pertinenze).


In questi ultimi due casi il periodo di lavoro o di pensione deve essere di 365 giorni. Se nel 2017 hai pagato l'Imu, il reddito derivante dall'abitazione principale e pertinenze non entra nel calcolo dei limiti di reddito appena elencati.

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Bonus asili nido: quali sono i requisiti e come pr...
Plusvalenza da cessione immobiliare e sua tassazio...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli