Il nostro portale è totalmente free: sostienici cliccando su MiPiace. Riceverai le news più importanti.
Dimensione carattere: +

Le sanzioni irrogabili all´ex che ostacola il rapporto con i figli, Tribunale Milano, un decreto esemplare

A chi che, per una forma di ritorsione verso l´ex coniuge, ostacola sistematicamente il rapporto di questi con il figlio nato dall´unione, può essere irrogato un ammonimento ex articolo 709 ter c.p.c., unito ad una misura di coercizione indiretta ex articolo 614 bis c.p.c..

Lo ha stabilito il Tribunale di Milano con un esemplare Decreto emesso in ragione di un procedimento ex art. 337 quinquies cpc vertente sulla revisione delle disposizioni concernenti l´affidamento del figlio.

Il ricorrente nel caso de quo aveva chiesto al Giudice meneghino di rivedere in melius la disciplina esistente in ordine alla frequentazione con il figlio e di accertare le gravi inottemperanze della madre che era solita porre in essere comportamenti palesemente ostruzionistici volti ad escludere la figura paterna dalla crescita e dalla sviluppo del minore.

Dalla c.t.u. richiesta era emersa chiaramente una situazione di conflitto tra gli ex coniugi che di per sé rendeva più ostico il percorso familiare da intraprendere per tutelare il superiore interesse del figlio.

Il Tribunale di Milano, accertati dunque i detti atteggiamenti ostruzionistici ed ostativi posti in essere dalla madre,ha proceduto all´ammonimento ex officio previsto dall´art. 709-ter c.p.c. nei confronti della stessa invitandola a cessare qualsiasi comportamento volto ad ostacolare una serena frequentazione padre-figlio.

Tale provvedimento è stato poi rafforzato dall´applicazione di un´ ulteriore "sanzione punitiva", con funzione di deterrente rispetto ai sistematici comportamenti ostativi della donna volti sempre a frapporre ostacoli alla fluida gestione del rapporto tra il padre ed il figlio, disponendosi, sempre ex officio, in base all´art. 614-bis c.p.c., che la stessa fosse condannata a corrispondere al ricorrente euro 30,00 o euro 50,00 in ragioni della gravità delle singole inottemperanze poste in essere volte artatamente ad alienare la figura paterna.
Si allega Decreto.
Documenti allegati
Dimensione: 21,78 KB

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

PD a testa bassa sul presidente del Coa di Roma. C...
Oltre un miliardo per interventi antisismici nelle...