Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

"Cara, qualunque cosa accada, cresci i ragazzi nel rispetto dei nostri valori". L'ultima lettera dell'avvocato Ambrosoli

Giorgio Ambrosoli

23 giugno 1992, Paolo tra le fiaccole ricorda Falcone: "La sua vita un atto d'amore" - VIDEO

"Quanto grandi potremmo essere, quanto saremmo in grado di amare!" Buon compleanno, dolce Anna

E' la nostra bandiera. W l'Italia, W la Repubblica!

La Repubblica cammina sulle gambe degli uomini liberi

"Ma il cielo è sempre più blu..." Ricordando Rino Gaetano, trent'anni appena e tanto talento

Buona Festa alla Repubblica. Cronaca del Due Giugno 1946, quando le donne andarono a votare

"A chi toccherà la prossima volta?", disse. Dieci ore dopo, toccò a lui. In memoria di Tobagi, amico di Aldo Moro, uomo libero

Piazza della Loggia, Mattarella ricorda la strage fascista: "Strazio vittime parte della storia della Repubblica"

"Per me, avvocato di Milano, il Sud era Terronia, dal 23 maggio '92 so che ho sbagliato, è terra di libertà"

"Dottor Falcone, si accomodi, l'accolgo in pigiama, le ho raccolto due gelsi". La lettera di una siciliana al giudice

"Io lo ricordo così". Un collega e quei momenti con Giovanni Falcone: "Si preoccupava per il nostro amore per lui".

"Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande". Giovanni Falcone: "Un giorno la mafia finirà"

Il giorno di Capaci

"Gli uomini passano, le idee restano, e le loro tensioni morali continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini"

Giovanni Falcone ai tempi della scuola primaria

Giovanni Falcone: "Contano le azioni, non le parole"

"Tu, il più testa di minchia di tutti"

Quel grido nell'agonia: "Dov'è Giovanni?" Francesca, un giudice, una donna

Buon compleanno allo Statuto!

Gino Giugni, padre dello Statuto

In memoria di Massimo D'Antona, Maestro di tanti di noi.