Salve, se questo sito ti piace, unisciti agli oltre 50mila che lo seguono con un clic sul Mi piace 👇 e accederai ai contenuti che da novembre possono visualizzare i soli followers.

Dimensione carattere: +
In evidenza 

Consiglio Superiore della Magistratura, sconcerto per dichiarazioni Salvini, probabile apertura di una pratica a sua tutela.

Screenshot_20181205-065622_Google

 Bufera dopo le dichiarazioni del Ministro dell'Interno Matteo Salvini che, dopo essere stato invitato dal procuratore capo della Repubblica di Torino Armando Spataro a limitare i suoi tweet che avrebbero potuto danneggiare operazioni di polizia giudiziaria in corso, mettendo inoltre a rischio i diritti e la privacy delle persone coinvolte, ha replicato a muso duro al magistrato invitandolo, con uno stile e con parole fortemente ironiche, quando non apertamente sprezzanti, a togliere il disturbo andando in pensione. Parole, e stile, che non sono piaciuti ai magistrati, a partire dal procuratore capo di Torino Saluzzo che, con una dichiarazione pubblica ha solidarizzato con il collega lamentando la protervia del politico.

Nella serata di ieri, inoltre, come riferito da alcuni quotidiani, tutti i consiglieri togati di Area al Csm avrebbero chiesto al Comitato di presidenza di Palazzo dei marescialli l'apertura di una pratica a tutela di Spataro. E nel testo accusano il ministro di aver usato "toni da dileggio" ed "espressioni sgradevoli e delegittimanti" nei confronti del procuratore e del ruolo istituzionale da lui ricoperto. 

Anche il vicepresidente del Consiglio Superiore della magistratura, che come è noto è presieduto dal capo dello stato, David Ermini, ha condannato le parole del ministro come mera propaganda solidarizzando apertamente con il procuratore:

"Il lavoro serio, puntuale e rischiosoche la magistratura porta avanti ogni giorno non può e non deve essere utilizzato per scopi di propaganda", ha detto Ermini, che ha telefonato a Spataro per esprimergli "apprezzamento per il lavoro che sta svolgendo e pieno riconoscimento per l'alta professionalità e per l'impegno dimostrati in tutti questi anni. Un impegno da grande e leale servitore dello Stato che non può essere in alcun modo messo in discussione da toni sprezzanti".

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

"Inaccettabili le parole di Salvini, Spataro ha ra...
Cinema Forense - L'avvocato De Gregorio