Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

"Vattene via, ci porti malattie". Gli insulti di un gruppo di donne in ospedale a Fara, giovane madre eritrea

"Sono il padre di una ragazza, uccisa di coltello davanti ai suoi bambini dall'uomo che diceva d'amarla, ecco come lo Stato ci ha ammazzati ancora": lettera al CdS

Garante per l'infanzia. «Ddl affido, rigidità sbagliata. Al centro non c'è il bambino»

"Cari Colleghi, ho studiato per nulla?" questa la mia domanda, e quel "Ma vai a lavorare!" che mi offende come avvocato e donna"

"Se non vuoi stare con me, ti butto dell'acido, ti accoltello, ti brucio". Cosa può fare la scuola per educare al rispetto e all'amore

Ortensia, la prima donna avvocato dell'antica Roma

Serena, giovane avvocato: "Ora mi fermo e scrivo a voi, cari Colleghi. Ditemi, ho studiato per nulla?"

"Una su cinque abusata, è l'ora di dire basta". Bongiorno e Bonafede: "Ecco la nuova legge", Michelle Hunziker madrina d'eccezione

Coniugi: condannato per violenza sessuale il marito che costringe la moglie a subire rapporti sessuali

Con la sentenza n. 46051 depositata lo scorso 11 ottobre, la III sezione penale della Corte di Cassazione, chiamata a pronunciarsi su un caso di violenza sessuale perpetratasi all'interno del focolare...

"Ragazze, la bellezza non è una taglia 38 e una quarta di reggiseno". Ecco il video di Viviana su Instagram divenuto virale

The silence of the girls, Omero riscritto dalla parte delle donne

"Se un giorno mi dovessero fare quella imbasciata là..." Scene di camorra nella terra di Gomorra

Luciana Esposito

Esclusa per ben due volte dalla Scuola Forense di Perugia: ecco la mia storia. Parla l’avvocato Cristiana Panebianco.

Cristiana Panebianco

Bonus cicogna 2018. Requisiti, importo e inoltro domanda

"Donne ignorate, la Costituzione è stata violata". La lettera delle giuriste ai presidenti delle Camere

Difensori d'ufficio, Francesca denuncia un sistema ingiusto: "Trattati senza rispetto dallo Stato".

Teaming Up - Fare Squadra: la parola alle donne.

SC "Legittimo impedimento non retroattivo, avvocato in gravidanza, diritto a rinvio non automatico"

"Caro Roberto, se tu respirassi Napoli con i tuoi polmoni...". La lettera di Luciana Esposito a Saviano

Luciana Esposito

Il punto sull'affidamento esclusivo dei figli

 La disgregazione del nucleo familiare, i cambiamenti sociali degli ultimi anni hanno portato il legislatore ad intervenire attuando una serie di riforme che,hanno avuto l'obiettivo di modificare l'originario schema disegnato dalla L. 19/05/1975, n. 151 così da adeguarsi ai mutamenti sociali e di costume che nel tempo si sono verificati.

La l. 4 febbraio 2006, n. 54, ha espresso un favor legis per l'affidamento condiviso ed un disfavore per l'affidamento esclusivo, surclassato ad ipotesi residuali. Difatti il "modello" dell'affidamento condiviso per la sua natura e le sue caratteristiche appare il più idoneo a consentire ai minori di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con entrambi i genitori ed i rispettivi ascendenti e parenti.

Il criterio fondamentale cui deve attenersi il giudice è costituito dall'esclusivo interesse morale e materiale della prole, quindi, privilegiare la soluzione che appaia più idonea a ridurre al massimo i danni derivanti dalla disgregazione del nucleo familiare al fine di assicurarne il migliore sviluppo della personalità e ciò indipendentemente dalla richiesta o dall'eventuale accordo tra i genitori.

Ma come è possibile comprendere la capacità del genitore di crescere ed educare il minore?

Ci si basa su elementi riguardanti le modalità con cui ciascuno ha in passato svolto il proprio ruolo, con particolare riguardo alla capacità di relazione affettiva, alla personalità del genitore, all'esistenza di un rapporto assiduo ma, anche basato sulle consuetudini di vita ed all'ambiente sociale e familiare che è in grado di offrire al figlio (Cass., 11 febbraio 1988, n.1466; Cass., 22 giugno 1999, n. 6312).