Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Matteo Salvini durissimo con i giudici di Genova: "Non ho parole, omicida dovrebbe marcire in galera".

Screenshot_20190313-144920_Chrome

In seguito alla sentenza di stamane che ha condannato Javier Napoleon Pareja Gamboa a 16 anni a fronte dei 30 chiesti dal pm per l'assassinio della moglie Jenny Angela Coello Reyes, stanno cominciando a pervenire alle redazioni giornalistiche molte reazioni. 

Tra queste, quella del vicepremier nonché ministro dell'interno Matteo Salvini che ha detto: "Non ho parole, non c'è delusione e gelosia che possa giustificare un omicidio. Chi ammazza in questo modo deve marcire in galera".

Durissimo l'avvocato Giuseppe Maria Gallo, legale dei familiari della vittima, uccisa dal marito nell'aprile scorso a coltellate: "Con questa motivazione è stato riesumato il delitto d'onore. Ormai assistiamo a un orientamento più culturale che giuridico, gli omicidi a sfondo passionale sono inseriti in un circuito di tempesta emotiva".

La "riduzione" della condanna dai 30 richiesti ai 16 effettivamente comminati, è stata motivata dal Tribunale con la concessione delle attenuanti in quanto l'uomo  avrebbe "agito sotto la spinta di uno stato d'animo molto intenso, non pretestuoso, né umanamente del tutto incomprensibile".

Concessione delle attenuanti che si è aggiunta alla ulteriore riduzione di un terzo atteso il rito scelto dall'imputato, che ha portato la pena a 16 anni.

Inserisci qui il tuo testo ...

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

"Lui è sempre Marco Vannini, e io non ci sto". Car...
Avvocato) Dimitri Salonia Tramonto sul mare 1995