Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Morto Gianluigi Gabetti, avvocatura meneghina in lutto, fu alter ego di Gianni Agnelli

Screenshot_20190514-143834_Chrome

Lutto nella avvocatura meneghina e in quella della Mole. Stanotte, a Milano, dove ormai da tanti anni viveva, si è spento Gianluigi Gabetti, avvocato, tra i più rappresentativi uomini della Fiat ed amico personale dell'Avvocato Giovanni Agnelli, con i quali ha condiviso  interi decenni della sua lunga vita, giunta fino al traguardo dei 94 anni.

Forse l'ultimo rappresentante superstite di quel grande mondo che se n'è andato, sarà ricordato come uno dei personaggi più di talento di quegli anni. I suoi funerali saranno rigorosamente privati, ma tra un mese verrà celebrata, in sua memoria, una messa nella chiesa della Consolata di Torino, cui tutti potranno liberamente partecipare.

Dopo la laurea in giurisprudenza, Gabetti ha iniziato subito a lavorare nel settore bancario, precisamente presso la Banca Commerciale, poi è transitato alla Olivetti. Ed è stato proprio durante questa esperienza che ha avuto l'opportunità di fare l'incontro determinante per la propria vita e per il prosieguo della sua brillante carriera, quello con Gianni Agnelli. Un incontro folgorante. I due si guardano negli occhi e decidono che da lì in seguito dovranno lavorare insieme Detto, fatto. Gabetti rientra in Italia dagli Stati Uniti e diventa direttore generale dell'Ifi, la holding finanziaria della famiglia.

Nel 1982 è nominato dal Presidente della Repubblica Cavaliere del Lavoro. 10 anni dopo, per gli anni più critici per la fiat, assume la carica di vicepresidente  del gruppo e con un altro avvocato, Franzo Grande Stevens, lavora per la successione di John Elkann. Ultimo regalo alla Fiat, Sergio Marchionne.

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Garante cerca avvocati per conferire incarichi leg...
"Noi Avvocati, abbandonati dalle istituzioni che c...